Don Edoardo

 


Caro don Edoardo avevi appena coronato, il tuo sogno: quello di costruire un pozzo per l'acqua potabile nel tuo villaggio Molunga, ma non solo, ne hai costruito un'altro a Budjala, sede della tua Università. Inoltre hai costruito una strada che dalle terre della palude porta alla terra ferma congiungendo, così più facilmente, le due comunità,  agevolando gli scambi commerciali e gli aiuti umanitari. Il tuo popolo ti deve molto! Ma anche noi abbiamo ricevuto molto da te: la tua umanità, il tuo altruismo, la tua serenità, la tua ilarità, la tua profonda conoscenza teologica, la tua compagnia e non per ultimo la tua sincera e fraterna amicizia. Ciao carissimo fratello, ora che sei a Casa, puoi aiutarci ancora di più: prega per tutti noi e per questo povero mondo. Ci mancherai sempre e sarai sempre nel nostro ricordo. Vogliamo farti un ultimo regalo postando i video e le foto che ci hai inviato quest'estate, per evidenziare il vostro estenuante lavoro per la costruzione dei due pozzi, al quale tu hai partecipato attivamente non sottraendoti alla fatica, come tua consuetudine. Un abbraccio forte forte da tutti noi.

La messa a Fornacette

 

 


 

La salma di Don Edoardo,

partita in aereo da Kinshasa,

è arrivata a Gemena.

Da qui è partita in ambulanza per la diocesi di Budjala

per il funerale e la sepoltura.


 


 

Don Felix, carissimo amico nostro e di Don Edoardo

legge la commemorazione dell'Associazione

Aiuta Molunga, che gli abbiamo inviato,

durante il funerale a Budjala.

 



Commemorazione dell'ex-Sindaco Lucia Ciampi

cara amica di Don Edoardo


"Un saluto e una messa in ricordo di Don Edoardo

Comune di Calcinaia"